sabato, aprile 30, 2005

bhe butz, che fatica!!!!

Sveglia alle 9:30 di sabato?? assurdo!!! colpa del mio babbo che si è messo a urlare come un pazzo..perchè voleva la mia camera in ordina.... vabhè dopo un tot indefinito di caffeina mi sono messa al lavoro, ho buttato via un sacco di cose (roba che lunedì quando comincierò a cercare qualcosa e mi renderò conto che l'ho gettaqto, mi toccherà cominciare a girare per discariche, ma fino ad allora...GOOD!) , ho portato in soffitta i libri delle superiori, il che è tutto dire, una scelta di vita!!!!! Ok ok basta...cmq eccola qui...



Incredibile noooooooo?????? per chi mi conosce bene, ed è stato in camera mia, sarà chiaro che è UNA RIVOLUZIONE!!!! Sono soddisfatta di me stessa, ora aiuto mia mamma a fare il suo panettone gastronomico, con le mille salsin sceme, perchè il 1 maggio ci saranno 40 persone che gireranno per casa mia, in preda alla fame...speriamo non sia chimica.... per il comple della mia mamma........!!
P.s. 1 = La prima foto è la libreria, quasi vuota, e suddivisa per settori e argomenti, speciale!!!
p.s 2 = Il letto, senza una montagna di cose sopra!!!
P.s 3= La scrivania senza l'ammontare di carte, solo il pc e lo stereo? Dite la verità che senza foto non ci avreste creduto........
P.s. $= inizialmente volevo fare le goccine di sudore, ma visto che non sono in grado, affermerò che è una rappresentazione della jo guerriera, che ha fatto la fatica del secolooooooooooooooooooooo!!!
Smackk

mercoledì, aprile 27, 2005

Benvenuti a casa mia!

"L'umanità si trova oggi ad un bivio. Una via conduce alla disperazione,l'altra all'estinzione totale. Speriamo di avere la saggezza di scegliere bene!".
Woody Allen


Vi avverto. Stasera sono in vena di parlare, di meditare, di svelare, di comunicare sensazioni e pensieri.
Parto subito, ma non so da dove iniziare.
Accettate anche pensieri sparsi e confusionari? Sì, grazie.
[E' la solita storia. Esci per andare a comprare le sigarette anche se non fumi, esci con la scusa (e lo sai), perchè vuoi solo la tua ora d'aria. Allora esci, per le sigarette, per andare al bagno.
E se vedi che quell'ora d'aria ti piace ed hai anche un pò di coraggio, beh, allora non torni indietro sullo stesso treno, ma prendi un altro treno. E' che mi piace prendere la vita così,
come viene. E se decido di cambiarla, allora, beh... parto.
E magari, un giorno ritorno. Però parto. Senza paura. O forse con troppa paura.]
[ Ti ho chiesto: Tu cosa vuoi? e mi hai risposto. Mi hai spiazzato, mi hai sorpreso ed onorata.
E adesso mi pongo sola la domanda, e le risposte sono tante. Voglio tante cose. E' che non sempre si può averle. Non rispondo, non perchè non so cosa voglio, ma perchè non so se sia giusto volere delle
cose. Sì, a volte non bisogna guardare in faccia a nessuno, e tirare per la propria strada, lottando, per se stessi, per continuare ad amarsi, così come siamo, e senza violentare la nostra anima (se estite davvero) o comunque la nostra mente. Ma... a volte ti chiedi se sia giusto oppure no. Ed ora me lo sto chiedendo. E penso che sia lecito.]
[Vorrei che tutti sapessero che siamo noi, belle e sballate. Sballate della nostra stessa vita, che decidiamo di
respirare a fondo ogni giorno, sempre più, a volte lentamente, a volte
precipitosamente, a volte seguendo un ritmo naturale che ci fa dimenticare che stiamo sempre seguendo quel sentiero. Quello che ci porterà dove è giusto che noi arriviamo. E noi arriveremo dove le nostre ambizioni ci porteranno e ce la faremo. Perchè siamo troppo fighe.]
[Mettersi in discussione è il grande e coraggioso passo che siamo chiamati ad affrontare. Difficile o no, dobbiamo farlo. Bisogna solo capire quando è giunto il tempo. se restiamo in silenzio ce la facciamo, meditando giusto il necessario sull'obiettivo, studiando una strategia che non sia nè difensiva nè d'attacco, ma una che sia filata con i fili dei nostri desideri e tenuta assieme dalla volontà. ce vogliamo ce la faremo, sempre. sì, sempre, anche tu ce la farai, e dico sempre.]
[Le mie domande. Ricevo sempre qualche risposta alle domande . E' che le mie domande a volte sono senza senso, a volte hanno un senso così spietato che non viene accettato.
Stanotte ho voglia di comunicare forte con le persone.
Ho voglia di chiedere e di rispondere, di essere scrutata e di aspettare chi vuole dirmi qualcosa. Qualsiasi cosa.
E c'è chi mi parla. E mi dice cose stupende. Cose che a volte sono troppo belle, ed allora mi tiro un pizzicotto sul braccio per capire se son sveglia o se dormo.
::se solo potessi, vorrei darti tutto ciò che cerchi. se solo potessi. ma ora posso solo darti tutto il bene per te che ho dentro, i miei sorrisi, quelli che sono solo per te, le mie parole. se ti bastano, anche solo un pò, stringimi forte a te, anche solo un istante::]
[Le cose bisogna dirle, altrimenti si rischia di non capire, di lasciare le cose in sospeso, di risultare falsificati. Io dico sempre tutto ciò che mi passa per la testa. Ed anche se non sempre questo mi porta verso ciò che volevo, perlomeno non ho pesi sul cuore, o sull'anima, o nella mente, o dovunquesiachisenefrega. E vi giuro, si sta di un bene.]
[C'è un pinguino che ti aspetta qui, davanti a me. E' che ti aspetta direttamente qui, ha deciso che non sale su se non te lo vieni a prendere. Credo che ti tocca proprio d'iniziare a pensare a come sarà passare qualche giorno con me. Ti aspetto. Presto.]


Per stasera basta così. Ma ho un sacco di cose da voler dire, ad un sacco di gente, e mi piace dirle qui perchè sono cose belle.
Mi piace dirle qui, perchè è come se chi le legge le ascoltasse dalla mia voce, a casa mia.
Mentre siamo seduti davanti ad un caffè, o in alcuni casi, abbracciati sul divano.

vi voglio bene

mercoledì, aprile 20, 2005

Mi piace sapere che qualcuno arriverà alla fine

Mi piacciono le goccioline di acqua sul corpo dopo la doccia, mi piacciono i colori del cielo, mi piacciono le mele nel cestino, mi piace sbucciare le arance, mi piace il vino rosso, mi piace guardare il mondo testa in giù, mi piace sussurrare, mi piace mordere, mi piace dormire abbracciata, mi piace il profumo del caffè, mi piace il cioccolato fondente, mi piacciono le lacrime di gioia, mi piacciono le parole stronze dette con affetto, mi piace essere chiamata piccola mia, mi piace sentire che qualcosa cambierà, mi piace pensare al futuro, mi piace vivere il presente, mi piace linkare i ricordi, mi piace ferire le ossessioni, mi piace pulire gli armadi, mi piace ricomporre le storie, mi piace cambiare numero di telefono, mi piace imparare gli indirizzi a memoria, mi piace comprare le mappe, mi piace ricordarmi le città, mi piace prendere treni, mi piace credere che non esistono gli addii, mi piace la seconda possibilità, mi piace la bolla, mi piace non illudermi, mi piace raccontare, mi piace sentirmi dire brava, mi piace correre nei campi, mi piace correre nei boschi, mi piace guardare la neve, mi piace cavalcare, mi piace passeggiare sulla spiaggia, mi piace il buio, mi piace la musica triste, mi piace cantare stonando, mi piace ridere, mi piace fare l’amore, mi piace baciare, mi piace essere accarezzata i capelli, mi piace leggere ad alta voce, mi piace il bagnoschiuma al sandalo, mi piacciono i sorrisi, mi piace inventare i nomi, mi piace non pensare, mi piace giocare a scacchi, mi piace fare l’ironica, mi piace fingermi ingenua, mi piace dire non andare via, mi piace pensare che esiste l’anima e che la mia la sto ritrovando, mi piace Caravaggio, mi piace la metafisica, mi piace la musica classica, mi piace pensare che un giorno conquisterò il mondo, mi piace sapere di non esser sola, mi piace contare solo su me stessa, mi piace sapere che qualcuno mi ama, mi piace l’acqua fredda, mi piacciono le foto che capisco solo io, mi piace lo scatolone dei ricordi, mi piace passeggiare lentamente per le strade di notte, mi piace sentire che posseggo qualcosa di importante dentro me, mi piace sentirmi ambiziosa, mi piace sospirare alla luna, mi piace accarezzare il mio cane, mi piace scrivere mail, mi piace ragionare con la testa e poi decidere con il cuore, mi piace l’istinto primordiale, mi piace il mio sesto senso, mi piacciono i fuochi e i sacchi a pelo, mi piace il gelato alla fragola, mi piace la pizza, mi piacciono i jeans, mi piace sentirmi fiera del mio lavoro, mi piace ricevere le telefonate, mi piace temere di perdere qualcosa, mi piace il dubbio, mi piace risolvere i dubbi, mi piace parlare dei miei dolori fino a cacciarli via, mi piace accettare quel che viene, mi piace non accontentarmi se posso avere di più, mi piace essere intollerante, mi piace essere comprensiva, mi piace giocare con le parole, mi piacciono le candele, mi piace l’odore degli incensi, mi piacciono i film horror, mi piacciono i miei momenti di follia, mi piace il nero, mi piace il giallo, mi piace dipingermi le mani, mi piace il rossetto rosso e l’ombretto nero, mi piacciono i miei occhi, mi piace chi mi odia, mi piace lanciare sassi, mi piace il mio blog, mi piace sentirmi in dovere, mi piace sentire le colpe, mi piace sapere che se rimando le cose me ne pentirò ma lo faccio comunque, mi piace essere intrasigente, mi piacciono alcuni blog, mi piacciono alcuni tenutari di blog, mi piace il mio nome, mi piace Roma, mi piace ricordare Torino, mi piace Praga, mi piacciono le vacanze improvvisate, mi piace sapere quel che valgo, mi piace aprire i libri e leggere quello che ho sottolineato in altri tempi, mi piace esser acida in pubblico e dolce in privato, mi piace fingere di mentire per essere più sincera, mi piacciono i lecca lecca alla cocacola, mi piace Gardaland, mi piace non sapere cosa farò il giorno dopo, mi piace improvvisare, mi piace il sospetto, mi piace non avere calma, mi piace giocare con il mistero, mi piace la magia, mi piace sentire di esser viva, mi piace metabolizzare le sensazioni, mi piace sentire il sangue che mi scorre nelle vene, mi piace il Bacardi Lime, mi piacce collezionare le tazze da latte, mi piacciono le monetine nel salvadanaio, mi piacciono i taccuini finiti, mi piacciono i disegni stillizzati, mi piace avere segreti inconfessati, mi piace soprendere, mi piace sorprendermi, mi piace credere che nulla è mai davvero perduto, mi piace affrontare di petto le paure, mi piacciono le mani calde sulla pancia, mi piace ricordare, mi piace scrivermi sul corpo, mi piace inventare favole, mi piace ripetere i concetti, mi piace inventare nuovi giochi, mi piace credere che un giorno sarò diversa e forse migliore, mi piace esser forte, mi piace la mia corazza, mi piacciono gli iceberg e mi piacciono le tigri, mi piace restare in silenzio, mi piace ascoltare, mi piacciono i sacchetti sulle mensole, mi piace fotografare, mi piace Sailor Moon , mi piace guardare all’insù, mi piace il giornalismo, mi piace il computer, mi piace sapere a memoria pezzi di libri, mi piace dimenticare le date della storia, mi piace sentirmi a mio agio, mi piacciono i baci sugli occhi, mi piacciono le labbra a forma di cuore, mi piacciono le cenette a due, mi piace andare in motorino, mi piace aggrapparmi ad un braccio, mi piacce ascoltare musica alla Fnac, mi piace cambiare le canzoni, mi piace passare ore in libreria, mi piace pensare che tutto può succedere, mi piace sentirmi vera, mi piace non mentirmi, mi piace guardare dritto negli occhi, mi piacciono gli specchi lucenti, mi piacciono le notti a parlar di nulla con il mio amico, mi piace il tempo che passa e quello che rubo, mi piace fare le ombre cinesi, mi piacciono i pupazzi di peluche, mi piace la vaniglia, mi piace toccare il fondo e sapere che potrei fare di meglio, mi piace tradire e pentirmene, mi piace promettere e poi mantenere, mi piacciono le bugie d’amor, mi piace Dante, mi piace Calvino, mi piace parlare con la mia scrittrice preferita, mi piace collezionare esperienze, mi piacciono le querce, mi piace l’autunno, mi piacciono le foglie secche, mi piacciono gli edifici imponenti, mi piace perdonare, mi piacciono i narcisi, mi piace la mitologia, mi piace la nostalgia, mi piace non sapere i perchè, mi piace avere le risposte e non le domande, mi piace pensare che c’è un Graal ma è dentro di noi, mi piace la notte, mi piace metterci passione, mi piace stare in pigiama, mi piace dormire a casa degli amici, mi piacciono le mostre d’arte, mi piace la pioggia, mi piace soffiare sui vetri d’inverno, mi piace dire la cosa giusta, mi piace leggere La Repubblica, mi piace prendere appunti, mi piace dimenticarmi dei compleanni, mi piace ricordarmi i particolari delle cose, mi piace essere coccolata, mi piace che qualcuno legga le mie parole, mi piacciono gli asciugamani caldi, mi piace non dormire da sola, mi piacciono le scritte sui muri, mi piace la cannella e l’aceto balsamico, mi piace il cibo cinese, mi piacciono i ponti sui fiumi, mi piace la foto di mio nonno mai conosciuto, mi piace essere uguale a mio padre, mi piace avere una sorella, mi piace cancellare dalla mia vita chi non merita di esserci, mi piace ricevere rose arancioni, mi piace dire le cose in faccia, mi piacciono i girasoli, mi piacciono i campi verdi, mi piacciono gli alberi solitari, mi piacciono le giornate di sole in compagnia, mi piace camminare sotto la pioggia che mi cade sul viso, mi piace sentirmi potente, mi piace sentirmi indifesa, mi piace avere cura di chi amo, mi piace allungare la mano e sentire il calore, mi piace giocare con la panna, mi piace il francese, mi piace imparare, mi piace sapere, mi piace guidare senza meta di notte chiacchierando, mi piace fingermi annoiata, mi piace viaggiare con la fantasia, mi piace sopravvivere ogni volta che voglio morire, mi piace grattarmi la testa, mi piace fare facce buffe, mi piace fare lezione ai ragazzi delle medie,mi piace sapere che so la mia, mi piace fare i breafing creativi ed avere l’idea geniale, mi piace il Baileys, mi piace scappare per poi farmi trovare, mi piace avere la borsa piena, mi piace avere ricordi delle persone care, mi piacciono i biglietti del treno, mi piacciono gli aerei, mi piacciono i tacchi alti, mi piace vestirmi di nero, mi piace scrivere senza pensare, mi piace il profumo dei libri nuovi, mi piacciono le fragole, mi piacciono le sorprese, mi piacciono i regali inaspettati, mi piace prestare le cose e poi riaverle, mi piace sbuffare, mi piace fare sì con la testa e non ascoltare, mi piace immaginare la storia dagli occhi degli sconosciuti, mi piace il suono di icq, mi piace fare tardi, mi piace vedere le ombre, mi piace interessare, mi piacciono gli spazzolini da denti rosa shocking, mi piace dire porca puttana, mi piace dire grazie, mi piace sapere quando è il momento di chiedere scusa, mi piace l’ordine disordinato, mi piace il sughero alle pareti, mi piace immaginare una casa solo mia, mi piace sentirmi a casa senza mai star ferma, mi piace cucinare per gli altri, mi piacciono i tappeti viola, mi piacciono le creme per il corpo, mi piace il rumore della centrifuga della lavatrice, mi piace farmi asciugare i capelli, mi piace fare regali, mi piace costruire le cose, mi piace dedicare le parole, mi piace la mia famiglia, mi piace fare la bambina capricciosa, mi piacciono le storie del Topolino, mi piace camminare fiera, mi piace conoscere le strade a memoria, mi piace raccontare le storie della mia vita, mi piace parlare di me a poche persone, mi piace intrecciare cordicelle, mi piace costruire situazioni, mi piace capitare per caso nel posto giusto, mi piacciono i rimorsi e non i rimpianti, mi piace creare, mi piace meritare le cose, mi piace rubare attenzioni, mi piace far riflettere, mi piace sconvolgermi la vita, mi piace essere coerente, mi piace non tornare indietro, mi piace scoprirmi incoerente e tornare indietro, mi piace rischiare, mi piace mettermi in gioco, mi piace cadere e rialzarmi, mi piace salire sulle montagne, mi piacciono i castelli, mi piace l’Egitto, mi piace sentire che le cose nascono e poi crescono dentro il mio petto, mi piace chiudere gli occhi, mi piace aver scritto tutte le cose che mi piacciono e sapere che mi piacciono tutte queste cose, mi piace esser certa di aver dimenticato un sacco di altre cose che mi piacciono.
E oggi, mi piace soprattutto sperare.

venerdì, aprile 15, 2005

Ed ora una piccola chicca....

Spero che Edo non si arrabbi se mi prendo questa piccola libertà...ma guardateci..non siamo bellissimiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii????????


il nostro piccolo artista!

Bhe pubblico per mostrare a tutti il primo disegno del werz colorato al pc........stracarino no???

venerdì, aprile 01, 2005

Il paradosso di chi scrive un blog. E' completamente solo, davanti allo schermo del computer, e tuttavia si apre ad uno spazio immenso, ad un ascolto potenzialmente infinito. Scrive come se parlasse solo a se stesso, e tuttavia sa - o spera - che persone sconosciute e invisibili lo leggeranno. Come se avesse paura di uscire dalla propria solitudine. Come se non desiderasse altro che uscirne.